Nematodi: schema applicativo per Oziorrinco

I nematodi più adatti alla parassitizzazione delle larve di oziorrinco appartengono al genere Heterorhabditis, anche se risultati soddisfacenti sono raggiunti anche da formulati a base di Steinernema feltiae e, in minor misura, S. carpocapsae. Formulati a base di H. bacteriophora sono commercializzati in Italia in confezioni contenenti 50 milioni di larve infettive. Gli interventi migliori sono quelli contro le giovani larve, più sensibili ed all’inizio della loro azione fitofaga. Tratto dalla dispensa “13.3 NEMATODI ENTOMOPATOGENI (Steinernema, Heterorhabditis) Giovanna Curto – Servizio Fitosanitario Regione Emilia-Romagna

Nematodi: modalità di applicazione

Dove possono essere distribuiti i nematodi al terreno - raggiungono larve di insetti che passano qualche stadio del loro sviluppo libere nel terreno oppure a contatto con le radici; - penetrano negli organi sotterranei della pianta attraverso le gallerie scavate da larve di insetti appartenenti soprattutto all’ordine dei coleotteri; - penetrano nei frutti bacati caduti sul terreno per raggiungere le larve nel loro interno.  sulla pianta  - distribuiti sul tronco di alberi da frutta raggiungono le larve svernanti di lepidotteri (carpocapsa, Cydia molesta, Sesia, Euzofera Continue reading →

I nematodi entomopatogeni

I nematodi sono piccoli vermi cilindrici non visibili a occhio nudo (hanno dimensioni di circa 880 μm); quelli entomopatogeni attaccano gli insetti. Alcune specie appartenenti ai generi Steinernema ed Heterorhabditis, in particolare Steinenernema feltiae, S. carpocapsae, S. kraussei, Heterorahabditis bacteriophora e H. megidis, sono utilizzate in lotta biologica: si tratta di parassiti obbligati di larve di coleotteri, lepidotteri, ditteri e imenotteri, che vivono nel terreno o in luoghi ad alto contenuto di umidità (gallerie o ripari nel legno, lamina fogliare, radici). La loro azione si Continue reading →

Oziorrinco dell’olivo

L’Otiorrhynchus cribricollis è l’Oziorrinco più comune sugli Agrumi e sull’Olivo, anche se questi vengono attaccati anche da specie affini, tra cui Otiorrhynchus armatus. L’adulto (circa 8 mm di lunghezza) è di colore brunastro; le ali posteriori mancano e le elitre sono saldate tra loro. Le larve (circa 7-8 mm di lunghezza) sono apode e bianchicce. I danni si manifestano sulle foglie e sono causati, particolarmente, dagli adulti; questi, di notte, abbandonano i rifugi diurni nel suolo e si spostano sulle piante per andare a rodere Continue reading →

Oziorrinchi e nematodi

L’Oziorrinco è un insetto che a livello di adulto provoca tipiche rosure del bordo fogliare , la larva d’inverno, si sviluppa nel terreno nutrendosi della corteccia delle radici. Nei substrati delle coltivazioni in contenitore la larva trova condizioni ottimali di sviluppo ed in questi ambienti è in grado di causare forti decorticazioni dell’apparato radicale e del colletto della pianta degli agrumi, fino a provocarne il disseccamento. Il controllo delle larve risulta complesso e difficilmente realizzabile con prodotti chimici. Tuttavia in Aprile e Ottobre si verificano Continue reading →