Nematodi: informazioni pratiche

I formulati a base di nematodi entomopatogeni sono consegnati in contenitori refrigerati di polistirolo per non interrompere la catena del freddo.

Conservazione: le confezioni di nematodi devono essere conservate al buio, in frigorifero a 4-5°C fino a 1 mese, periodo considerato limite per garantire la stabilità e la vitalità dei nematodi.

Le formulazioni si presentano come una massa soffice disidratata in un substrato inerte (argilla), che si riattiva sotto forma di sospensione acquosa, da mantenere in lenta e costante agitazione.

Le confezioni commerciali devono essere trasportate in contenitori refrigerati fino alla sede del trattamento e preparate al momento, come sospensione acquosa, direttamente nel serbatoio dell’erogatore.

È indispensabile utilizzare tutta la sospensione, in quanto non è possibile conservare i nematodi in acqua per lunghi periodi.

 Tratto dalla dispensa “13.3 NEMATODI ENTOMOPATOGENI (Steinernema, Heterorhabditis) Giovanna Curto – Servizio Fitosanitario Regione Emilia-Romagna